Quanto dura una bilancia impedenziometrica?

Negli ultimi anni le bilance impedenziometriche hanno avuto una larga diffusione, in quanto alcune aziende specializzate sono riuscite a mettere a punto diversi modelli fruibili da parte del grande pubblico. Alcuni di questi offrono l’opportunità di tramettere le informazioni sugli smartphone, tramite l’acquisizione di specifiche applicazioni. E’ possibile quindi ottenere una sorta di mappatura particolareggiata dello stato dell’organismo, in ambito prettamente privato. Ovviamente questi strumenti si prestano ad essere utilizzati insieme a coloro che operano nel settore medico-sportivo, allo scopo di interpretare con maggiore chiarezza i dati che vengono forniti dalla macchina. Va sottolineato che un tempo soltanto determinati professionisti ricorrevano all’uso di questo tipo di bilance, nella maggior parte dei casi al fine di seguire i progressi fisici di un’atleta oppure per controllare i livelli di benessere di pazienti.

E’ utile ricordare che il funzionamento delle bilance impedenziometriche consiste nel trasmette delle piccole scosse elettriche al corpo, a tensione minima, tramite l’attivazione di una serie di elettrodi di cui è provvisto il dispositivo. L’impedenza, ossia il grado di resistenza che le varie entità dell’organismo oppongono al passaggio dell’energia, consente di avere delle informazioni sufficienti per farsi un’idea generale del proprio stato di salute. Per una valutazione più dettagliata il dispositivo prende in esame anche l’età della persona, il suo stato di forma e il sesso. Le indagini complete alla fine definiscono la percentuale di massa grassa, di massa magra e di liquido. Quest’ultimo dato può essere interpretato secondo diversi punti di vista: è possibile misurare la quantità complessiva di acqua presente nel corpo oppure soltanto quella che si trova negli spazi intracellulari o extracellulari. Considerato l’insieme di variabili che devono essere prese in esame dall’elaboratore interno all’apparecchio, si ritiene che anche nei modelli più evoluti ci possano essere delle discrepanze rispetto ai valori reali. Si è calcolato che lo scarto in alcune circostanze può arrivare fino al 4%.

La durata delle bilance impedenziometriche

La durata di questi dispositivi dipende dalla tipologia a cui appartengono e dal loro grado di sofisticazione, nonché dalla frequenza con cui vengono utilizzati. Quindi è complesso definire nel dettaglio la loro affidabilità nel tempo. Certamente gli apparecchi professionali sono concepiti in modo tale da ricevere maggiori sollecitazioni e dal fatto di essere utilizzati intensamente. Di conseguenza si ritengono più affidabili e capaci di ostentare un’efficienza prolungata nel tempo. Mentre i generi più popolari non possono vantare il medesimo livello di complessità, oltre a non possedere una componentistica così eccelsa. Perciò potrebbero avere un’esistenza minore, senza la possibilità di offrire la precisione di quei generi adoperati in ambito professionale. Comunque sul mercato è possibile trovare delle bilance intermedie, le cui prestazioni si avvicinano sufficientemente a quelle degli apparecchi da laboratorio, anche sotto il profilo della longevità.

Sempre in relazione alla durata di questi dispositivi, prima che si compia l’acquisto, è consigliato valutare le caratteristiche generali dell’oggetto e verificare se sia dotato di particolari accessori. Per quanto riguarda la pedana si raccomanda di prenderla piuttosto spaziosa, allo scopo di non produrre troppi scompensi sulla struttura del dispositivo ed avere un appoggio migliore. I materiali sarebbe meglio che risultino antiscivolo o comunque che posseggano delle caratteristiche tali da impedire una mobilità eccessiva dei piedi. Riguardo lo schermo sarebbe opportuno prenderlo non eccessivamente grande, con la chiara definizione dei valori basilari, allo scopo di contenere la probabilità che si verifichino eventuali malfunzionamenti, avarie oppure difficoltà a comprendere le informazioni.  E’ raccomandabile infine acquisire un prodotto con almeno quattro elettrodi, di modo tale da riceve dei dati il più vicini possibile alla realtà. Anche la dotazione del manubrio non è da sottovalutare, in quanto consente di veicolare la corrente in modo più efficacie nella parte alta del busto.

Back to top
Apri Menu
sceltatermoconvettori.it