Come collegare una bilancia impedenziometrica wireless al telefono?

Questo tipo di bilance permettono di analizzare la composizione corporea, tramite l’applicazione delle metodologie bioimpedenziometriche. Che si fondano sulla trasmissione di un piccolo quantitativo di impulsi elettrici nei confronti del corpo di chi si esamina, tramite cui calcolare l’impedenza, ossia il grado di resistenza che le differenti parti dell’organismo oppongono al fluire della corrente elettrica: le parti adipose resistono maggiormente, a differenza di quelle magre, che invece ostacolano in misura minore il movimento del flusso elettrico; i liquidi, invece, in ragione della loro facoltà di condurre agevolmente la corrente, suscitano una resistenza esigua. In base a queste rilevazioni i dispositivi riescono ad ottenere una mappatura abbastanza dettagliata dell’organismo.

Oltre alle rilevazioni canoniche, numerosi apparecchi presenti sul mercato sono in grado di compiere degli esami più particolareggiati, riguardanti l’indice di massa corporea, il metabolismo basale, la presenza di liquidi a livello intracellulare ed extracellulare, nonché una serie di rapporti fra le varie entità, utili per conoscere le distanze rispetto a delle relazioni ideali. Che dovrebbero sussistere al fine di conseguire una condizione di benessere.

Esistono diversi modelli di bilance impedenziometriche, la maggior parte delle quali sono concepite per una larga fruizione. Si distinguono per avere un sistema di elettrodi, attraverso cui avviene il trasferimento della corrente, in corrispondenza della pedana. Sebbene alcuni generi si avvalgano anche di un manubrio estraibile dal poggiapiedi, su cui sono posizionati altri due conduttori ed eventualmente un display. Mentre in contesti dove si opera a livello specialistico, in particolar modo all’interno di organizzazioni sportive oppure di centri di riabilitazione nutrizionale, si usano dei dispositivi definiti professionali. Che si caratterizzano per l’elevato grado di sofisticazione e la capacità di compiere delle misurazioni accurate. Tali apparecchiature, inoltre, possono effettuare delle analisi segmentali, avvalendosi di un sistema di elettrodi assai efficace, che permette di compiere delle rilevazioni dettagliate in corrispondenza dei quattro arti e del busto.

Le bilance impedenziometriche wireless

La stragrande maggioranza delle bilance impedenziometriche presenti in commercio hanno la facoltà di connettersi ad una rete wireless (tramite wi-fi o bluetooth) e trasmettere i dati rilevati ad altri dispositivi, come un computer, uno smartphone oppure un tablet. Tutto ciò è possibile tramite l’attivazione di specifiche applicazioni da parte delle apparecchiature riceventi. In questa maniera è possibile disporre di tutte le informazioni formulate dalla bilancia e possederle all’interno dei dispositivi che si usano normalmente.

Una volta che si rende funzionante l’applicazione, la comunicazione dei dati può avvenire in automatico. Questa possibilità si ritiene oltremodo utile qualora si stiano conducendo delle sessioni di allenamento e si vogliano conoscere i risvolti sul piano organico, direttamente sul proprio telefono. Nondimeno per constatare gli effetti di una cura dimagrante che si sta seguendo.

Si ricorda che il wi-fi è una modalità di trasmissione, resa possibile dall’azione di un dispositivo definito router. Il sistema si esprime al medesimo regime di frequenze della connessione Bluetooth, tuttavia, la sua sfera di influenza è nettamente maggiore. In quanto può raggiungere delle distanze che arrivano fino a più di duecento metri. Ovviamente l’estensione può variare a seconda dell’antenna utilizzata e degli ostacoli che si frappongono tra la sorgente e il dispositivo.

Mentre la distanza massima, entro cui i dispositivi dotati di connessione bluetooth sono in grado di dare vita ad un trasferimento, non va oltre i quindici metri. Attraverso la connessione wirless è anche possibile convogliare le rilevazioni compiute dalle bilance su piattaforme definite di health-tracking, come Google Fit e Apple Health, con cui di solito vengono monitorate le attività che si compiono a livello sportivo. Le bilance di cui si parla si devono considerare delle vere e proprie apparecchiature smart, alla stessa stregua dei telefoni o di certe tipologie di orologi, nel senso che possono essere ricompresi tra quei dispositivi in grado di comunicare tra di loro un certo tipo di informazioni grazie al wireless.

I migliori modelli smart

Si annoverano diversi modelli tra i migliori prodotti appartenenti a questa categoria. Alcuni si distinguono per un ottimo rapporto qualità prezzo. Nello specifico sono in grado di compiere le rilevazioni sufficientemente dettagliate e di trasferirle al proprio telefono, in modo sincronizzato, tramite la previa attivazioni di un’applicazione. Altri generi si prestano ad essere collegati ai vari dispositivi di fabbricazione Apple, come iPhone, l’iPad e l’iPod touch. Che diventano una sorta di prolungamento dell’attività della bilancia, in termini di possibilità di leggere con più elementi di comprensione le formulazioni emesse. Questo genere di dispositivi ovviamente riescono ad integrare anche degli apparecchi iOS.

Il valore di queste bilance varia a seconda dei materiali utilizzati nella fabbricazione e del grado di sofisticazione. I modelli più comuni si possono trovare in una fascia di prezzo che parte da venti euro e non va oltre cinquanta. Quelli di livello intermedio invece possono superare in molti casi cento euro. Mentre le apparecchiature più complete hanno un valore superiore a centocinquanta euro.

Back to top
Apri Menu
sceltatermoconvettori.it