Bilancia impedenziometrica: ci sono margini di errore?

Le bilance impedenziometriche sono strumenti che permettono di ricevere delle informazione abbastanza dettagliate relativamente alla composizione corporea. In particolare forniscono dei dati utili a conoscere la percentuale di massa magra, di massa grassa e di liquidi presenti all’interno dell’organismo. Questo genere di dispositivi, al fine di porre in essere la loro attività, rilasciano un quantitativo di corrente elettrica attraverso il corpo, ad un livello di intensità piuttosto bassa ed impercettibile. In relazione alle risposte, in termini di resistenza, che le differenti parti del corpo oppongono al passaggio dell’energia, le bilance sono in grado già di acquisire delle misurazioni fondamentali. Ma prima di esibire dei risultati definitivi, contemperano le formulazioni con una serie di altri parametri, che si riferiscono alle caratteristiche del soggetto sottoposto all’analisi. Quindi considerano l’età, il sesso, il peso ed il suo stato di forma. Le bilance, infine, allo scopo di offrire una scheda completa, capace di valutare di ogni tipo di coordinata, prendono in considerazione anche degli algoritmi standard, che si basano su determinate caratteristiche possedute dalla media della popolazione.

Per ricevere delle informazioni il più possibile prossime alla realtà, è opportuno dare vita ad una serie di consuetudini prima di attivare lo strumento e sottoporsi al suo vaglio. Innanzitutto ci si deve presentare sulla pedana senza vestiti, a piedi nudi. Si ricorda che gli elettrodi del dispositivo, tramite cui avviene il passaggio della corrente elettrica, si trovano di solito in corrispondenza di due manubri estraibili dalla bilancia e collegati ad essa tramite un cavo prolungabile, nonché sulla pedana stessa. In genere, dei normali dispositivi di classe intermedia ne posseggono quattro. In secondo luogo non si deve aver bevuto dei liquidi in precedenza e nemmeno aver consumato dei cibi. E’ altresì da escludersi la possibilità di compiere dell’attività fisica. Tutto ciò perché la l’esistenza di una di queste circostanze sarebbe idonea ad alterare i valori. Sarebbe quindi necessario pesarsi la mattina, senza aver fatto colazione, non molto tempo dopo essersi svegliati.

I margini di errore delle bilance impedenziometriche

Le valutazioni che compiono le bilance impedenziometriche si basano sull’analisi di una serie di variabili, per questo motivo si ritengono esposte alla possibilità di compiere delle misurazioni leggermente difformi rispetto alla realtà. Inoltre il fatto di avvalersi di valori standard, estrapolati dalla media della popolazione, espone ancor di più questi macchinari all’ipotesi di rappresentare delle situazioni in maniera discrepante. Se si prendesse il caso di una persona che avesse la parte inferiore del corpo non sufficientemente sviluppata, a fronte di una muscolatura eccessiva in corrispondenza delle braccia e del busto, potrebbe rischiare di ricevere delle informazioni difformi rispetto alla sua reale condizione organica. Anche le bilance impedenziometriche, definite professionali, che si utilizzano in ambito medico possono compiere delle misurazioni con un piccolo margine di errore.

Al fine di determinare il grado di affidabilità di un macchinario del genere si deve considerare un altro aspetto, ossia la ripetibilità. Questo fattore si riferisce all’attitudine del dispositivo a mantenere inalterate le misurazioni che compie, nel caso in cui vengano effettuate nei confronti di un medesimo soggetto in un periodo di tempo non prolungato. La costanza di risultati, priva di discrepanze, conferisce un adeguato livello di attendibilità allo strumento. Quindi, considerando la possibilità che il più delle volte la bilancia fornisca dei valori con un margine di errore esiguo, si possono comunque prendere dei dati certi come riferimento. E su di essi compiere delle comparazioni, necessarie per comprendere se si stanno realizzando dei progressi o meno in riferimento alla presenza di certi elementi nell’organismo. Le informazioni possono risultare utili soprattutto nel cotesto di una particolare dieta che si sta seguendo oppure nell’ambito di un programma di allenamento.

Back to top
Apri Menu
sceltatermoconvettori.it