Bilancia impedenziometrica: che cos’è e quali sono le migliori

La bilancia impedenziometrica rispetto alla bilancia tradizionale pesapersone è molto diversa. Queste due tipologie di bilancia non dovrebbero essere confuse: di fatti la bilancia pesapersone è una semplice bilancia che offre come unico strumento e funzionalità quello di misurare il peso mentre lo strumento impedenziometrico fornisce una serie di altre informazioni che adesso andremo a vedere meglio nel dettaglio. Partiamo dal presupposto che se siete sportivi oppure professionisti nel campo medico e avete a che fare con le persone e la misurazione di diversi parametri fisici per stabilire il livello di salute di una persona, sicuramente avrete necessità di una bilancia impedenziometrica.

Oggi in commercio possiamo trovare diversi modelli di questa bilancia e in base alle proprie esigenze e al livello di precisione che intendiamo ottenere, sceglieremo l’uno o l’altro modello. Le tecnologie sono molto diverse fra loro ma ciò che accomuna tutte le bilance impedenziometriche è la capacità di rilevare:

  • Peso
  • Altezza
  • Percentuale di massa grassa
  • Percentuale di massa magra
  • BMI
  • Calorie consigliate in base a peso ed altezza
  • Percentuale di massa ossea
  • Frequenza del battito cardiaco

Queste misurazioni offerte dalla bilancia dunque, fanno di questo tipo di bilancia, un vero e proprio strumento di diagnostica che non può essere equiparato alla semplice bilancia pesapersone.

Percentuale di massa grassa

In base al peso di ognuno di noi, la bilancia calcola quale percentuale del peso rilevato è attribuibile al grasso. Questo, nell’organismo umano ha un’importanza vitale poiché serve a mantenere attive alcune funzioni metaboliche. Ma come sappiamo la percentuale di grasso va sempre tenuta sotto controllo, poiché se in eccesso può dare problemi a livello cardiovascolare e favorire l’insorgere di alcune malattie come il diabete. Anche una percentuale estremamente bassa può essere pericolosa per la salute tanto che il corpo non riesce poi a svolgere alcune importantissime funzioni ( vedi nelle donne la scomparsa di mestruazioni).

Percentuale di massa magra

La massa magra è la massa relativa al muscolo. Del peso totale del nostro corpo, avremo una percentuale di acqua, una percentuale organica, una grassa e l’altra relativa all’apparato muscolare. Questo valore è importantissimo soprattutto per gli sportivi poiché ci fa rendere conto di quanta massa magra effettivamente c’è e quanta eventualmente ne abbiamo creata di nuova dopo un periodo di allenamento. Grazie ad una bilancia impedenziometrica possiamo quindi tenere sotto controllo le oscillazioni di peso ma soprattutto, cosa più importante quanto questo peso faccia effettivamente riferimento al grasso e quanto alla massa magra.

Percentuale di massa ossea

Molto spesso sottovalutata, ma per chi è un po’ in la con l’età, questo valore assume un carattere di valore estremamente importante poiché ci fornisce un’idea della quantità di massa ossea presente nell’organismo e se questa quantità è attribuibile o meno ad uno stato di salute. Anche chi fa attività sportiva per migliorare la densità ossea per esempio, può avere bisogno di mantenere sotto controllo questo valore, osservando in che modo cambia con il passare del tempo e con gli allenamenti, constatando effettivamente in quale misura l’attività fisica contribuisca a migliorare la salute anche delle ossa.

BMI

Ne avrete sentito parlare molto spesso: il BMI è l’indice di massa corporea ossia il rapporto che c’è fra l’altezza e il peso della persona. Grazie a questo valore possiamo capire se siamo normo peso, sotto peso oppure in sovrappeso e nei casi peggiori in una condizione di obesità.

Calorie 

In base al proprio BMI e alla percentuale di massa magra e grassa, la bilancia impedenziometrica fornirà anche una stima di quella che è la giusta quantità di calorie da assumere nell’arco di una giornata.

Frequenza cardiaca

Non tutte le bilance forniscono questo dato, ma per la maggior parte delle bilance è dato un manubrio integrato con appositi sensori che rilevano la frequenza cardiaca e quindi il numero di battiti del cuore nell’arco di un minuto. Normalmente esistono dei valori di riferimento per stabilire quanti battiti al minuto sono da considerare normali. In base all’età della persona si può stabilire se una frequenza cardiaca determinata è buona oppure no. Per esempio un bambino avrà per fisiologia un battito cardiaco più veloce, così come uno sportivo lo avrà molto più lento di un adulto suo coetaneo che ha uno stile di vita sedentario. La bilancia dunque fornisce una stima in base alla quale poter esprimere poi un giudizio.

Naturalmente in base al modello della bilancia in uso, avremo i valori di riferimento forniti sotto forma di numerini e simboli. Per questo è bene guardare sempre il libretto delle istruzioni e capire ogni simbolo quale significato ha. Fra l’altro le bilance vi forniscono dei valori ma non tutte vi sanno dare un parere obiettivo per capire se quel determinato valore è da considerare buono oppure no. Un classico è per esempio il BMI che non si sa mai come interpretare, e per questo velo faremo vedere qui:

BMI < 15 condizione gravemente sottopeso  

BMI  15 – 18,4 Sottopeso 

BMI 18,5 – 25 Normopeso

BMI 25,1 – 30,9 Sovrappeso

BMI 31 – 35 condizione di obesità

BMI > 40 Condizione di grave obesità

Bilance impedenziometriche e tecnologia Bluetooth

Come abbiamo accennato, le bilance impedenziometriche rilevano diversi parametri per stabilire il livello di salute di una persona. Ci sono però in base al modello, anche altre funzionalità specifiche da intendersi particolari e richiedibili solo per alcune fasce di persone come gli sportivi, gli anziani oppure i bambini o per coloro che comunque praticano un’attività di riabilitazione. Se siamo sportivi per esempio avremo bisogno di capire in che modo avvengono certi piccoli cambiamenti di percentuale all’interno del nostro corpo. Un conto è stare in forma ed avere un peso che sia nella norma, un altro è modificare la percentuale di massa grassa a favore di quella magra oppure modificare la percentuale di massa ossea. Per questi dettagli necessiteremo di grafici visualizzabili per esempio soltanto su un pc e quindi avremo bisogno di quelle bilance impedenziometriche che si connettono tramite Bluetooth al computer e individuano grazie ad alcune applicazioni sia sullo schermo del Pc che su quello del telefono i grafici che ci occorrono per monitorare la situazione nel dettaglio e osservare tutto l’andamento dei cambiamenti dall’inizio alla fine.

Il bello della tecnologia è che oggi sono state create delle applicazioni apposite che offrono l’opportunità di creare dei profili individuali e personalizzabili. Possiamo quindi creare un nostro account oppure diversi account proprio a partire da una sola bilancia impedenziometrica. Questo strumento è validissimo per esempio per chi lavora con il pubblico ed è un professionista nel settore come nutrizionista, biologo, dietista ecc.. Basterà quindi selezionare nome e cognome della persona sulla tastiera, collegare la bilancia e analizzare la persona per poi fare una valutazione prossima e comparabile all’ultima effettuata. Senza contare infine che è possibile anche eliminare la tara e quindi non avere problemi con quelli che sono i vestiti di un eventuale paziente e quindi l’eventualità rischiosa di falsificare il risultato. 

Praticità d’utilizzo

Essendo la bilancia impedenziometrica uno strumento di precisione ma pur sempre uno strumento alla portata di chiunque voglia utilizzarlo per monitorare il proprio stato di salute, è bene cercare un modello che sia il più possibile congeniale alle proprie esigenze e per questo ottimo nella semplicità d’utilizzo, pratico da usare e allo stesso tempo efficace. Per questo è consigliabile guardare ai seguenti fattori:

  • Capacità massima della pedana della bilancia: per capacità si intende il peso massimo della bilancia e quindi fino a quale peso la bilancia può pesare. Una bilancia impedenziometrica professionale può arrivare anche oltre i 200 Kg, ma in genere la portata massima è di 100-150 kg. Questo è un aspetto da prendere in analisi se la vostra bilancia vi servirà per un utilizzo aperto al pubblico, durante il quale non potreste sapere quale tipologia di problematica vi verrà chiesto di analizzare.
  • Dimensioni della pedana: la dimensione della pedana ha un’importanza unica in quanto maggiore è la dimensione in larghezza e lunghezza e migliore è la stabilità offerta  dallo strumento. Molte persone in condizione di obesità potrebbero non essere ben sostenute da una qualsiasi bilancia e in questo, tale aspetto si combina con l’elemento capacità massima della bilancia. Inoltre per aumentare la stabilità della pedana, molti modelli inseriscono dei piedini anti scivolo e un tappetino dove appoggiare i piedi altrettanto costruito di materiale anti scivolo per evitare qualsiasi rischio di caduta.
  • Struttura della bilancia: quando parliamo della struttura intendiamo le caratteristiche tecniche della bilancia rispetto ad altre. Non tutte le bilance impedenziometriche ad esempio offrono l’opportunità di visualizzare immediatamente il peso appena si sale sulla pedana dovendoci far attendere qualche minuto prima della misurazione. E’ altrettanto considerevole il valore che assume la possibilità di intuire il significato dei tasti e dei pulsanti soprattutto se abbiamo deciso di inserire una bilancia ad uso non guidato all’interno di una nostra attività come parafarmacia o farmacia.
  • Presenza di un monitor e di manubri: le bilance impedenziometriche hanno display e manubri in alcuni casi. Il display serve a visualizzare naturalmente i simboli di cui parlavamo pocanzi e i manubri a calcolare attraverso i sensori appositi la frequenza cardiaca. In base alla dimensione e alla chiarezza del display possiamo avere un’idea chiara di quanto quel genere di strumento ci è congeniale e pratico. In base alle proprie esigenze anche in termini di vista, possiamo scegliere modelli più o meno grandi evitando così di doverci muovere e chinare in avanti o indietro per poter visualizzare i simboli e i numeri.
  • Integrazione di una memoria esterna SD: Oltre alla tecnologia Bluetooth oppure Wi-Fi , è possibile anche usufruire della memoria esterna SD che permette di raccogliere i dati su una scheda e inserire la stessa  all’interno del PC. Molte bilance combinano sia la funzione Bluetooth che la funzione wireless che collega quindi la bilancia al tablet, al Pc, allo smartphone ecc..  ed eventualmente in assenza di connessione internet e di scheda SD possiamo comunque raccogliere il tutto e trasferire i dati da un dispositivo ad un altro.

Precisione della bilancia

Uno degli elementi molto importanti da prendere in analisi per la scelta della bilancia impedenziometrica è sicuramente la precisione della misurazione. Ogni strumento, come probabilmente già si sa, ha un margine di errore sempre presente al quale non si può fare a meno. Nelle bilance professionali questo errore è meno diffuso ma comunque è molto difficile trovare una bilancia che raggiunga il 100% dell’esattezza nella misurazione. Dal momento in cui scegliamo una bilancia professionale digitale, ad un prezzo abbastanza consistente possiamo essere più sicuri di una precisione maggiore.

Naturalmente può essere molto difficile stabilire il livello di precisione di una bilancia poiché per decretare questo elemento occorre anche effettuare una misurazione costante  e fare una sorta di prova: a distanza di qualche minuto occorre ripetere più volte una stessa misurazione e constatare che il valore che ci rimanda la bilancia non cambia. In questo modo possiamo dire se una bilancia impedenziometrica è precisa oppure no. Naturalmente se state acquistando online vi suggeriamo di  leggere le recensioni e di affidarvi a siti affidabili quali Amazon ad esempio che offre il massimo della qualità a prezzi chiari ed accessibili. 

Marchi e brand di qualità

La bilancia impedenziometrica è uno strumento che prima veniva utilizzato quasi esclusivamente all’interno degli studi medici e al massimo nei centri estetici e dal nutrizionista. Oggi invece questi dispositivi stanno divenendo sempre più comuni e per tanto anche le case produttrici stanno facendo un lavoro per rendere i prodotti caratterizzati da un buon mix di qualità e prezzo accessibile. Potrebbe sembrarci eccessivamente poco costosa una bilancia impedenziometrica se diamo un’occhiata su internet, ma in realtà il motivo è solo da ricercare nell’altissima tecnologia che si è con il tempo affinata lasciando spazio a prodotti di ottima qualità a costi contenuti.

E’ possibile trovare tantissimi marchi anche su Amazon come ad esempio la famosissima Laica, un’azienda da tempo focalizzata nella realizzazione e produzione di dispositivi adatti alla cura della persona fino ad arrivare a brand meno conosciuti ma che comunque stanno riscuotendo il loro grande successo come la Tanita e la Beurer. Fra gli marchi che potreste trovare, riteniamo doveroso citarvi i-Tecknic, OMRON, Rowenta, Renpho, Youngdo, Mi Body, Eufy ed Mpow. Quasi tutte le bilance impedenziometriche che troverete qui offrono la possibilità di collegarsi via Bluetooth al proprio smartphone o Pc. Il suggerimento che sentiamo di darvi è quello di cercare nelle schede prodotto, le caratteristiche che desiderate abbia la vostra bilancia e poi affidarvi al modello che più vi sembra congeniale a voi. Ricordandovi sempre che qualunque modello scegliate, il servizio di garanzia post vendita è sempre valido anche per la vendita online e che è possibile anche avere quando necessario, dei pezzi di ricambio anche a distanza di tempo.

I prezzi

Se ci facciamo un giro su internet possiamo renderci conto di quanto siano variabili i prezzi in base alle dimensioni della bilancia e anche in base al marchio di fabbrica. Ciò che decreta il prezzo di una bilancia naturalmente è soprattutto il numero di funzioni che questa presenta: Bluetooth, connessione wireless, capacità di peso oltre i 110 Kg, pedana ampia e stabile e possibilità di registrare molti profili fanno del dispositivo uno strumento altamente tecnologico ed affidabile per questo il prezzo potrebbe tendere più verso un valore alto. Al contrario, una bilancia impedenziometrica modesta nelle dimensioni, con una capacità nella norma e che presenta l’opportunità di registrare al massimo uno o due profili ci verrà a costare sicuramente meno. consideriamo comunque che questo ultimo modello descritto è un modello prettamente domestico che non ha nulla a che vedere con una bilancia professionale, che può e deve essere considerata come necessaria se sia ha un lavoro aperto al pubblico.

Moltissime bilance impedenziometriche hanno anche il manubrio a sensori che consente di rilevare il battito cardiaco e quindi la frequenza che non è affatto poco nella valutazione complessiva dello stato di salute di una persona. In genere bilance con queste capacità hanno un prezzo che varia dai 50 agli 80-100 euro mentre bilance più semplici, ad uso prettamente domestico oscillano fra i 25 e i 30-40 euro. 

Materiale di una bilancia impedenziometrica: importante ?

Nell’osservare la raccolta di bilance impedenziometriche che possiamo trovare online, ci renderemo conto che la differenza di materiali utilizzati per la produzione di questi dispositivi non è molto alta. In genere i materiali utilizzati sono sempre gli stessi: plastica dura e vetro. Possiamo trovare qualcosa, raramente in alluminio e plastica, ma più che a questi materiali, dovremmo imparare a porre l’attenzione sulle funzionalità e sulla portata della bilancia. Per scegliere i materiali, considerate anche dove avete intenzione di posizionarla. Le bilance in vetro sono sicuramente più fragili e se l’utilizzo è domestico ed in casa ci sono animali o bambini, vi sconsigliamo di prenderne una così fatta.

Considerate la dimensione della pedana e se questa può entrare laddove avete voglia di sistemarla. Le bilancia in plastica dura e metallo sono sicuramente le più resistenti e durature nel tempo e se volete assicurare sempre di più la vostra bilancia, vi suggeriamo di optare per un modello con piedini anti scivolo poiché nella maggior parte dei casi, le bilance vengono messe in  bagno dove l’ambiente è umido e si sale spesso a piedi scalzi e bagnati. 

Siamo sicuri dopo aver letto questa guida, sarete molto più sicuri nella valutazione e nella scelta della vostra bilancia impedenziometrica. Ricordatevi di fare la dovuta differenza con una semplice bilancia pesapersone. 

Anna Silvestrini

Giornalista pubblicista, appassionata di fitness e salute. Tutto ciò che riguarda il corpo e l'organismo umano nella sua composizione e bene stare è di mio particolare interesse.

Back to top
Apri Menu
sceltatermoconvettori.it